logo-parco-con-profilo

Conservazione della natura e gestione sostenibile

Bilancio di Sostenibilità 2017-2020

La governance

Gli Organi dell’Ente Parco sono sei.
1. Presidente
2. Vice Presidente
3. Consiglio Direttivo
4. Giunta
5. Comunità del Parco
6. Collegio dei Revisori dei Conti

La struttura organizzativa

La struttura organizzativa è composta da 2 servizi articolati in 4 uffici:
2 per il Servizio Territorio (Ufficio Tecnico; Ufficio Conservazione, Educazione e Promozione) e 2 per il Servizio Amministrazione (Ufficio Finanziario e Gestione del personale; Ufficio Affari Istituzionali, Legali e Comunicazione).

I presidi territoriali del Parco

Le “Case del Parco”, i Centri Visite, gli InfoPark e le altre strutture didattiche, divulgative e informative sono un’articolata rete di porte di ingresso che presentano ai fruitori i valori ambientali e culturali dell’Area Protetta:

→ InfoPark Portoferraio, Pianosa, Lacona, Capraia, Giglio
→ CEA Marciana, Rio, Dune di Lacona, Mola, La Salata
→ Nat-Lab Forte Inglese a Portoferraio
→ Museo delle Scienze Geologiche e Archeologiche a Pianosa
→ Fortezza del Volterraio a Portoferraio
→ Casotto dei Pescatori a Montecristo
→ Orto dei Semplici Elbano a Rio
→ Casa dell’Agronomo a Pianosa
→ Sito catacombale a Pianosa

Per la gestione di presidi e laboratori didattici, servizi di prenotazione, bookshop, organizzazione di visite guidate ed eventi il Parco ha investito oltre 2, 3 milioni di euro.

Le attività in sintesi 2017-2020

Negli ultimi 4 anni di attività il Parco è stato molto proattivo nel suo ruolo, come attestano gli oltre 4.600 provvedimenti del Direttore e le oltre 1.700 istanze ricevute dagli uffici (al 100% delle quali è stata fornita risposta).

Come rivela l’alta percentuale dei nulla osta e delle autorizzazioni concesse sul totale delle istanze ricevute, a fronte del numero di sanzioni effettuate (in media 122 all’anno), l’Ente è riuscito a bilanciare efficacemente la sua azione amministrativa con le prioritarie attività di conservazione delle risorse naturali.

La comunicazione istituzionale

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano si confronta quotidianamente con un numero altissimo e variegato di stakeholder, pubblici e privati.
La trasparenza del proprio operato, nonché la rilevazione delle loro aspettative e dei servizi forniti in relazione ad esse, sono obiettivi già in essere con la realizzazione del Piano delle Performance, che l’Ente predispone in ottemperanza al DLgs 150/2009 per rendicontare le attività svolte e risultati ottenuti.